Guida dei sentieri dell’alto Appennino bolognese-toscano dal Passo della Futa al Reno

2 libri: libro testi di 384 pagg. formato cm 13,5 x 21 + libretto cartine con 24 tavole cartografiche formato cm 27 x 21, tutte a colori, con 190 foto.

116 itinerari a piedi di cui

77 percorribili anche a cavallo o in mountain bike

10 trekking da 2 a 7 giorni

IN LIBRERIA IN MAGGIO DEL 2019

La guida descrive una fitta ragnatela di sentieri sul versante padano dell’alto crinale appenninico, dal crinale Setta-Savena verso Ovest fino al corso del Reno. Il territorio trattato è delimitato a Nord dai paesi di San Benedetto Val di Sambro, Lagaro, Camugnano, Castel di Casio, Riola di Vergato.

Sull’alto crinale è stato seguito come confine quello geografico fra Emilia e Toscana: pertanto i sentieri trattati si svolgono anche in territorio toscano dato che il confine amministrativo fra le due regioni scorre molto al di qua della linea spartiacque. Tutti i sentieri ad Ovest del Reno sono già stati trattati nella nostra guida “Dal Reno al Corno alla Scale”.

Allegate alla guida, si trovano anche 20 tavole cartografiche in scala 1:25.000 (facilmente maneggiabili e riponibili in una apposita busta trasparente da tenere in tasca o nello zaino) con evidenziati tutti i sentieri del vasto territorio trattato, rilevati con gps. L’escursionista pertanto non ha bisogno di nient’altro, oltre la guida, per partire, sicuro, per una escursione.

Sui 116 itinerari descritti, 62 sono ad anello e quindi i sentieri presi in considerazione sono oltre 180!

Gli itinerari si svolgono per la maggioranza su sentieri segnati dal CAI, ma anche con segnatura di enti o appassionati locali, oppure anche senza segnavia. Per ogni itinerario vengono comunque indicati tutti i dati per permettere a ciascun escursionista di scegliere il percorso più adatto, come difficoltà, lunghezza in chilometri, dislivelli ed ore di marcia.

L’autore non si limita alla precisa, dettagliata descrizione del sentiero, ma illumina il lettore su tutto quanto si incontra: paesi, corsi d’acqua, parchi, emergenze naturalistiche, storiche, architettoniche, panorami, curiosità.

Sono pure indicate tutte le strutture ricettive presenti nella zona trattata, con tutti i dati necessari per prenotare per il pranzo o la notte.

Tutti gli escursionisti, dai meno ai più esperti, troveranno senz’altro l’itinerario più adatto.

La rete di sentieri descritta permette inoltre, ai più esperti, di creare da soli il proprio itinerario utilizzando come base le descrizioni nel libro e le cartine allegate.

Fra i tanti trekking che si possono realizzare utilizzando la guida, ne vengono proposti dieci di cui la maggioranza per i week end.